I 5 CONSIGLI PER AFFRONTARE IL RIENTRO DALLE FERIE

Spread the love

Ci siamo, ormai le vacanze sono finite quasi per tutti e si rientra dalle ferie per riprendere la solita routine.

Per tutti noi questo momento è un vero e proprio trauma! Ci deprime e ricominciare è una fatica immane.

Fortunatamente però ci sono dei piccoli consigli che puoi seguire per affrontare il rientro in maniera più Slow.

1. DATTI DELLE PRIORITA’.

Non lo dirò mai abbastanza, ma è fondamentale. Stabilisci quali sono le cose urgenti e quelle importanti.

In questo caso ti può tornare molto utile il quadrante di Eisenhower. In base a questa matrice ci sono 4 aree da organizzare:

A. le cose importanti E urgenti, che vanno fatte subito

B. le cose importanti E NON urgenti, che devi pianificare

C. le cose NON importanti E urgenti, che sono da delegare o da rimandare

D. le cose NON importanti E NON urgenti, di cui non ti devi preoccupare

Fonte foto: LinkedIn

2. RIPROGRAMMA LA TUA ROUTINE

E’ già la parola “routine” che ci frega. Ci riporta alla mente quelle abitudini, quelle consuetudini monotone, ripetitive e deprimenti.

Fortunatamente però la routine si può rompere! Scegli un percorso diverso per andare a lavoro, sperimenta un nuovo locale per andare a pranzo, oppure se non ti stanno particolarmente simpatici i colleghi di lavoro prova ad andare a mangiare da solo e leggere un buon libro.

Insomma, in poche parole prova a modificare tutte quelle azioni che ti pesa fare.

3. NON VOLER FARE TUTTO E SUBITO

Lo so, se in ferie sei riuscito a staccare completamente dal lavoro, al tuo rientro troverai una lista infinita di e-mail da leggere, di scadenze da portare a termine, di nuovi compiti che si sono aggiunti mentre eri via.

Il primo istinto è quello di voler esaurire tutti gli arretrati in una giornata sola: il primo giorno. Così facendo però rischi solo di accumulare troppo stress nel tentativo di provare a superare i tuoi limiti.

Prenditi i tuoi tempi e ricordati della matrice di Eisenhower

4. CONCEDITI DELLE PAUSE

Non solo durante la giornata, per spezzare la tensione, ma potrebbe essere utile riuscire a ritagliarti ancora qualche week end fuori porta. Questo ti farà sentire ancora un po’ in vacanza.

Il pensiero di un fine settimana fuori, aiuta a sopportare meglio le fatiche dei giorni lavorativi.

5. FOCALIZZATI SU UN NUOVO PROGETTO

Spesso quando siamo in vacanza, la mente è più libera di viaggiare, di sognare e di progettare.

Che riguardi il lavoro, il tempo libero, la casa o organizzare il tuo matrimonio non cambia.

Avere un obiettivo da raggiungere dà la carica e nuova energia da utilizzare.

L’importante è che la realizzazione di questo progetto non diventi un secondo lavoro che ti stressi ancora di più!

Se ti serve una mano per organizzare il tuo matrimonio senza ansia e stress contattami.

info@slowwedding.it

Leggi cosa dicono di me le coppie che si sono affidate a Slow wedding.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *